Specialità - Accademia Bustese Pattinaggio

Vai ai contenuti

Menu principale:

Specialità

Artistico
Presentazione Artistico

PATTINAGGIO ARTISTICO A ROTELLE

Il pattinaggio a rotelle deve la sua origine a quello sul ghiaccio che venne utilizzato
per la prima volta a scopo di trasporto in Olanda nel 1572.
Per parlare di pattino a rotelle, è necessario aspettare il 1700 quando vennero
costruiti zoccoli di legno. A partire dalla seconda metà del 1800 vennero
fabbricati i primi pattini a rotelle con tre, e poi con quattro ruote, con la piastra
rapportabile alla lunghezza del piede e infine con i cuscinetti a sfere nelle ruote.
Nel 1876, risentendo dell’influenza austriaca, anche in Italia (soprattutto al nord)
iniziarono a sorgere i primi pattino dromi, detti "skating", divenendo ben presto luoghi
di divertimento e svago per una grande quantità di pubblico sia maschile che
femminile.
Questa è una disciplina di elevatissimo contenuto atletico e tecnico alla cui base ci
sono, oltre alla forza, alla potenza, all’agilità ed alla coordinazione, anche un innato
senso artistico espressivo.
Suddiviso in diverse discipline:
Individuale: libero , obbligatori e solo dance

Coppia: danza e artistico
Gruppi spettacolo: quartetti, piccoli e grandi gruppi

Sincronizzato

SINGOLO O LIBERO

In questa disciplina dove si gareggia individualmente, gli atleti devono seguire un programma che contiene un certo numero di "difficoltà" da realizzare, le quali si palesano sotto forma di salti, trottole e specifiche posizioni che prendono il nome di figure. Il tutto prevede un accompagnamento musicale che scandisce il ritmo da mantenere durante l’esibizione.
I SALTI : si intende la risultante di un piegamento e una rapida distensione  degli arti inferiori, seguita da una fase di volo, con arrivo su uno o su due piedi. Possono essere eseguiti senza rotazioni,con mezza o più rotazioni.
I salti sono codificati secondo norme che ne definiscono il piede, la direzione, il filo di partenza e d’arrivo, il numero dei giri richiesti e il coefficiente di difficoltà. Possono essere eseguiti singolarmente o in sequenza tra di loro formando cosi una catena.




Salti codificati:
Salto del tre o salto semplice
Teoloop
Salchow
Flip
Lloop
Thoren
Luz
Ritterberg
Axel
LE TROTTOLE: si intende la rotazione del corpo su uno o entrambi i pattini attorno all’asse longitudinale dello stesso. Generalmente vengono eseguite su un solo piede, con rotazione antioraria, codificate nel regolamento. Possono essere eseguite anche in combinazione, quindi la successione di due o più trottole, tramite cambi fili, cambi piede, salti o cambi di posizione.
Trottole codificate:
Verticali
Abbassate
Angelo di base
Angelo alto livello: tacco destro, tacco sinistro, rovesciata, brayant, broken

OBBLIGATORI

Gli esercizi obbligatori sono svolti percorrendo dei cerchi tracciati sul pavimento su cui gli atleti dopo essere partiti da fermi devono eseguire particolari difficoltà in appoggio su un solo piede. Sono principalmente esercizi di precisione in cui gli aspetti fondamentali sono il controllo della posizione del proprio corpo e la precisione dei movimenti nell'esecuzione dell’esercizio.
Le difficoltà che si diversificano fra loro si dividono in 2 grandi gruppi e vengono eseguiti su duo o tre cerchi:

Esercizi di base o fondamentali:
Curve
Esse
Tre
Doppio tre
Contro tre
Volta
Contro volta
Otto
Boccola
Esercizi derivati o composti
Esse tre
Esse doppio tre
Esse contro tre
Esse boccola
Otto tre
Otto doppio tre
Otto contro tre
Otto boccola


COPPIA

COPPIA ARTISTICO
Per coppia artistico sii intende l’insieme di due pattinatori di differente sesso che eseguono in coordinazione e unisono difficoltà singole o in coppia su uno o più brani musicali.
Le difficoltà vengono così suddivise:
Pure : ( difficoltà in coppia)
Salti lanciati
Sollevamenti
Spirali
Trottole d’incontro
Impure: (difficoltà eseguite singolarmente)
Salti
Trottole

COPPIA DANZA
La coppia danza riprende i tipici balla da sala, la difficoltà sta nell’eseguire passi di piede complessi, insieme al proprio partner.
I passi sono tutti codificati, utilizzati anche nei programmi di gara del libero e di coppia, vengono suddivisi in tre grandi gruppi:
Passi semplici:
Flat
Chesse
Passo taglio
Incrociato
rool
Cross rool
Passi complissi:
Mohawk
Choctaw
Passi di alto livello:
Tre
Contro tre
Volta
Contro volta
Boccola
Passi puntati con rotazioni
La gara consiste nell esecuzione di tre manches in cui la coppia presenta tre coreografie e programmi diversi:
Danza obbligatoria: confronto su danze universali che si sviluppano su percorsi, musiche e passi prestabiliti, diversificati per categoria, si tratta di danze tradizionali come valzer, chacha, eccetera…
Danza originale: prevede la costruzione di un programma universale per categoria, come ad esempio il flamenco, ed ogni coppia dovrà scegliere e realizzare una coreografia seguendo il tema prescelto dalla federazione.
Danza libera: danza più creativa,dove viene scelta sia la musica che la coreografia dell’esecuzione di gara.

SOLO DANCE

La solo dance è una disciplina molto recente, dove maschi e femmine gareggiano insieme, il regolamento è molto simile a quello di coppia danza, abbiamo tre esecuzioni di danze, obbligatoria, originale e libera.
In questa disciplina come nella coppia danza viene valutata molto l’espressività e la naturalezza nell’esecuzione dell’esercizio, il pattinatore dev’ essere tutt’uno con la musica, facilmente apprezzabile nelle danze libere.



PATTINAGGIO SPETTACOLO

Il Pattinaggio Spettacolo consiste in un insieme di 4 o più pattinatori e/o pattinatrici che
eseguono in coordinazione passi, figure e difficoltà in armonia con il tema musicale
prescelto. Lo scopo è quello di fare spettacolo, quindi di dare massima interpretazione ed
espressione alla coreografia presentata. Possono essere formati da atleti o atlete.
Le principali categorie vengono suddivise in:
Quartetti: formato da 4 persone
Piccoli gruppi: formati da un minimo di 6 atleti ad un massimo di 12 con la possibilità di arrivare a 13 con una riserva
Grandi gruppi: formati da un minimo di 16 atleti ad un massimo di 30 comprese le riserve
Questa disciplina viene caratterizzata oltre alla coordinazione di tutti gli atleti anche con dai 5 elementi di precisione definiti come manovre:
Cerchi
Ruote o mulini
Blocchi
Linee
intersezioni
Per i piccoli e grandi gruppi il giudice deve tener conto di:
idea (tema), coreografia e tecnica di gruppo
difficolta’ tecniche e movimenti correlati
impressione generale
realizzazione dell’idea
espressivita’ ed interpretazione



PATTINAGGIO SINCRONIZZATO

Il Pattinaggio Sincronizzato consiste in un insieme di minimo 12, massimo 24 atleti che
eseguono in perfetta sincronia, movimenti, passi ed elementi tipici di gruppo in armonia
con il tema musicale prescelto. Lo scopo è quello di dare espressione alla tecnica pura,
curando nei minimi dettagli tutte le parti tecniche inserite sulla musica
.
Esistono solo due categorie juniores e seniores. Anche per il pattinaggio sincronizzato vengono richiesti i 5 elementi di precisione, cerchi,ruote o mulini, blocchi, linee, intersezioni.



 
Torna ai contenuti | Torna al menu